Maurizio Giordano

 

Amante della musica fin da piccolo, Maurizio inizia a strimpellare la chitarra classica a 13 anni da autodidatta, l’autogestione lo porterà pochi anni più tardi a suonare la chitarra elettrica, i suoi maestri Led Zeppelin, Hendrix e Van Halen che gli permettono di conoscere un modo ed un mondo tutto nuovo di suonare la chitarra, oltre alle star estere una ottima base di ascolto deriva anche dal rock italiano, con particolare attenzione proprio al mito di Zocca, Vasco Rossi.

Sull’onda dell’entusiasmo rock inizia a suonare in varie formazioni, create in periodo adolescenziale, “iniziavano sempre a natale per finire nelle vacanze estive”, a 20 anni arriva la prima vera band gli “Arka” a cui si aggiungerà poco dopo un altra formazione i “Quid”, gruppo rock di inediti e cover rigorosamente in italiano. Con i “Quid” iniziano i primi contest musicali, alcuni dei quali vinti, con grande soddisfazione personale.

Nel corso degli anni Maurizio suona in altre formazioni, sempre in ambito rock, la sua esperienza lo porta a suonare sempre più frequentemente in band di inediti rock/hard rock in cui riesce ad esprimersi al meglio.

La passione per Vasco nasce prestissimo… “Avevo solo 8 anni quando canticchiando Brava Giulia, quel poco di buono di Vasco entrò a far parte della mia vita, fino ad oggi ho collezionato un bel po di suoi concerti, oggi grazie alla mia partecipazione nella Generazione di Sconvolti posso rendere omaggio personalmente alla sua musica che tanto mi ha influenzato.

Strumentazione:

Chitarra Elettrica Gibson
Chitarra Elettrica Fender
Chitarra Elettrica Schecter
Chitarra Elettrica Ibanez
Testata Ampli Hughes & Kettner
Pedaliera : Digitech.. Boss… Dunlop